Licensing Expo 2013, varcato l’oceano.

Che quello che stiamo vivendo sia un momento difficile per il nostro Paese è noto a chiunque. Ma occorre anche un atteggiamento positivo per cercare soluzioni al problema, l’immobilismo non paga. Non è la prima volta che evidenzio ai miei clienti e prospect la validità del licensing come risposta a un mercato profondamente modificato, e che occorrono strategie diverse per cercare una via d’uscita per tornare a crescere. Da tempo desideravo che Movantia desse un segnale, anche a me stesso, che occorre fare e non solo pensare al cambiamento e alla reazione positiva. Quindi, ho deciso di guardare ambiziosamente oltre l’Italia, provando a essere utili per il nostro paese.

Ecco allora che Movantia, la mia agenzia, ha fatto una prima mossa partecipando come espositore, in queste ore, al Licensing Expo di Las Vegas, la fiera che da oltre 30 anni è il luogo di incontro per i più grandi brand e properties del settore licensing. È stata una decisione dettata dal desiderio di espandere ulteriormente gli orizzonti territoriali dell’agenzia, che è già presente in India e presto in UK, ma soprattutto per offrire nuove opportunità globali ai brand che rappresentiamo. E anche per costruire nuove storie da raccontare, coinvolgendo altri soggetti in un’ottica di cambiamento.

Da tempo desideravamo partecipare a questo momento importante per il mondo del licensing, soprattutto per evidenziare le attitudini speciali di Movantia, che è attiva nel licensing integrando una consulenza di engagement marketing e di digital marketing. A Las Vegas abbiamo portato per la prima volta Ducati: il brand, ammiratissimo negli USA e in tutto il mondo, ha attirato nello stand molti players del licensing estremamente interessati ad accordi che potranno espandere ulteriormente la gamma dei prodotti Ducati in licenza.

Il profilo di Movantia, secondo me, è quanto di più adatto nello scenario attuale, dove le strategie di branding incrociano nuove modalità di dialogo con i consumatori. Oggi i brand debbono generare business gestendo al meglio la marca, il loro asset più importante. Tutti gli interlocutori con cui sono entrato in contatto negli USA, provenienti soprattutto dal continente americano e da quello asiatico, hanno apprezzato il nostro posizionamento e risposto oltre le mie aspettative. La nostra ambizione è confermata: è giunto il tempo di crescere nei servizi internazionali che siamo in grado di offrire ai clienti, che spaziano dalla ricerca di partner commerciali e di marketing alla gestione della comunicazione digitale, dall’aiuto allo sviluppo del business estero alla consulenza legale e brevettuale.

Insomma, il dado è tratto, abbiamo varcato l’oceano.

Fabio Fabbi

Commenta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...